1. #1
    L'avatar di MissKedens Gp Dipendente

    Registrato dal
    Feb 2009
    residenza
    girl! girl! girl!
    Messaggi
    754

    Question abbuffate senza vomito

    ciao! non so come la pensate su questa cosa e vorrei saperlo. preferirei che rispondano solo le persone che ne soffrono. parlo di abbuffate senza vomito, che ne possono soffrire ragazze che sono state prima anoressiche , poi bulimiche e poi solo abbuffate, oppure altri casi, o direttamente solo abbuffate senza precedente anoressia e bulimia..
    in genere ho notato che la malattia fa questi percorsi: anoressia, poi impossibilità di mantenere i digiuni (abbuffata + vomito) e poi seccatura di recarsi a vomitare e quindi solo abbuffata (si crede che poi si va a vomitare, invece si fa trascorrere del tempo e poi non si va più).
    insomma, quello che chiedo alle ragazze che si abbuffano senza vomito è:
    se lo sapete che poi non starete bene, perchè lo fate?
    non voglio risposte del tipo "che razza di domanda!"
    ma.. parlarne mi aiuta a capire sia a me la cosa (non ne soffro, ma non riesco a capire..) e fondamentalmente a voi, cioè ve lo siete mai chiesto in senso profondo (senza autoconvinzioni o parole dettate o sentite da altri, ma proprio quello che pensate voi).
    rispondetemi, vorrei capire.

  2. #2
    L'avatar di MissKedens Gp Dipendente

    Registrato dal
    Feb 2009
    residenza
    girl! girl! girl!
    Messaggi
    754

    Predefinito

    uffff... scusate i "verbi" e le parole, oggi non ci sto con la testa

  3. #3
    Gp Dipendente

    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    M
    Messaggi
    757

    Predefinito

    Perchè vomitare fa male e magnare ti fa stare bene?

  4. #4
    L'avatar di ValeViola New Entry Gp

    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    Femmina
    Messaggi
    143

    Predefinito

    A me personalmente succede quando sono molto nervosa...in quei momenti non pensi al dopo,o meglio non ci pensi immediatamente...in quel momento ti sembra che il tuo corpo ti chieda di riempirlo,ma in realtà è solo un grande vuoto affettivo o l'ansia che 'offusca la mente'.Non so come spiegare,l'abbuffata nel momento in cui avviene ha come un effetto calmante...ma l'istante in cui riprendi la lucidità e capisci quello che stai facendo ti senti morire e senti improvvisamente tutto il peso di quello che hai mangiato come qualcosa di insostenibile.A me almeno succede così...anche se appunto non riesco a vomitare,ma non posso dire di non provarci.
    ..non per volermi odiare solo per voler volare..

    Conti precisi per ricordare quanti sguardi che hai evitato e quante le parole che non hai pronunciato per non rischiare di deludere(...)ma non basta mai...scivoli di nuovo e ancora come tu fossi una mattina da vestire e da coprire,come se non aspettassi altro che sorprendere le facce distratte e troppo assenti per capire i tuoi silenzi.

  5. #5
    L'avatar di MissKedens Gp Dipendente

    Registrato dal
    Feb 2009
    residenza
    girl! girl! girl!
    Messaggi
    754

    Predefinito

    no, + che altro: perchè esiste il mangiare compulsivo? quali sono le cause? scarso affetto? non si può sostituire questo comportamento compulsivo dedicandosi a tante attività tutte assieme, cioè una vita normale? perchè ci si abbuffa? come si fa a non pensare "al dopo"? in questo modo vuol dire che non si affronta ciò che viene dopo e si soffoca "il dopo" col cibo?

    ma se "quel dopo" non lo si vuole, allora non ci si abbuffa. semplice, no? eh, lo so che non è semplice per chi ne soffre, ma quando avvienequesto forte desiderio di abbuffarsi, perchè non si fa così?
    ovvero:
    ci si autoconvince che l'abbuffata "me la farò dopo". prima mangerò una fettina di petto di pollo o altra cosa, anche una fetta di pane con metà mozzarella, lattuga, pomodoro e rucola (mmm..) e poi "se avrò fame vedremo!"
    in questo modo il tempo passa mangiando quella cosa là, e il forte desiderio di mangiare dovrebbe venire meno.
    so però che costa molta fatica di resistenza il fatto di aspettare, perchè l'abbuffata è un comportamento compulsivo, e fare come dico io vuol dire avere la consapevolezza di questo atteggiamento compulsivo e dominarla, quindi a quest'ora tutti guarivano..
    però costa fatica, e se si vuole guarire bisogna faticare.
    uscire da queste malattie (abbuffata) costa + fatica di quello che uno pensa. ma poi si ha la vittoria, quello che mai l'affetto da abbuffate si sarebbe immaginato.. eppure sì, la soluzione esiste proprio x ognuno di voi. bisogna non solo crederci, ma "faticare". prima lo sforzo, poi la vittoria. La vittoria!!!!!!

  6. #6
    L'avatar di ValeViola New Entry Gp

    Registrato dal
    Oct 2008
    residenza
    Femmina
    Messaggi
    143

    Predefinito

    si ma tu dimentichi una cosa...quello che tu hai scritto è un ragionamento...e quando tu sei in ansia,stai male,hai un attacco di panico...riesci a ragionare?
    Per questo abbuffata non è uguale a senso di fame...
    è qualcosa che è svincolato da qualsiasi razionalità,altrimenti non ci sarebbero questi disturbi se ognuno avesse già il rimedio!poi ci sono diverse reazioni,che non hanno a che vedere necessariamente con il cibo,ma possono riguardare anche altre attività svolte in modo compulsivo(lavoro,sport,studio...)per poter 'calmare'apparentemente il disagio interiore.
    ..non per volermi odiare solo per voler volare..

    Conti precisi per ricordare quanti sguardi che hai evitato e quante le parole che non hai pronunciato per non rischiare di deludere(...)ma non basta mai...scivoli di nuovo e ancora come tu fossi una mattina da vestire e da coprire,come se non aspettassi altro che sorprendere le facce distratte e troppo assenti per capire i tuoi silenzi.

  7. #7
    L'avatar di MissKedens Gp Dipendente

    Registrato dal
    Feb 2009
    residenza
    girl! girl! girl!
    Messaggi
    754

    Predefinito

    valeviola, sei stata più che chiara e più che sincera. grazie, anzi, BRAVA!!
    conosco studentesse che vivono da sole, e che si abbuffano. hanno gli armadietti del cibo vuoti. persino lo zucchero non hanno, perchè se o saranno mangiato tutto quando hanno avuto 1 abbuffata notturna, in cui pizzerie, bar, alimentari, sono tutti chiusi (parlo di notte.).
    così hanno cercato quello che avevano: pasta, zucchero e altro.
    i loro armadietti non si riempiono mai, perchè non possono riempirli. quel cibo non dura mai così tanto.. se il cibo avesse una scadenza di 3 giorni, sicuramente loro non lo farebbero scadere mai, prchè fanno la spesa comprando solo roba grassa, quella che + gli piace x l'abbuffata. a volte se la programmano, facendosi una lista della spesa con le cose che + gli piacciono. neanche il tempo di chiudere la porta di casa,che iniziano ad essere frenetiche.. subito a svuotare la busta e nemmeno il tempo di aprire una confezione, che ne aprono 1 altra.. la missione è mettere qualcosa sotto ai denti il + presto possibile. sbrigarsi!! a volte si accendono l tv e mangiano davanti questa, perchè gli tienela testa impegnata, e perchè è davvero l'ozio questo!! appena finito il cibo, alcune iniziano a fumare la sigaretta, ma non basta, ce ne vuole 1 altra.. una dopo l'altra! questo x sfuggire dal fatto che dovrebbero correre a vomitare, ed invece no, alcune non ce la fanno. a volte se è sera, dicono di stendersi (dopo l'abbuffata) 2 minuti sul letto, e poi andare a vomitare. invece poi si addormentano, e sento che è meglio non svegliarla, perchè altrimenti vomiterbbe.. il giorno dopo a dirmene di tutti i colori perchè oggi è "grassa e gonfia" x colpa mia che non l'ho svegliata.. e si è addormantata così, mentre sudava come un porco dalle troppe calorie ingurgitate.. la pelle non sapeva + da dove respirare.. le sue cellule gongiavano di sodio e richiamavano acqua. la pancia gonfia che le "splittava" dai jeans stretti, mentre era coricata su un lato.. la maglietta piena di briciole, come una bambina.. non si se mi faceva pena o tenerezza.. i suoi denti che si cariavano durante la notte.. non so se fa peggio la carie o la corrosione post vomito.. ma non ce la facevo a svegliarla per poi sapere che avrebbe vomitato.. so che cmq avrebbe trovato 1 altra scusa x non andare a vomitare (sigarette su sigarette) quindi meglio lasciarla addormentare così, come un angelo peccatore.

  8. #8
    L'avatar di MissKedens Gp Dipendente

    Registrato dal
    Feb 2009
    residenza
    girl! girl! girl!
    Messaggi
    754

    Predefinito

    Quote Originariamente inviata da ValeViola Visualizza il messaggio
    si ma tu dimentichi una cosa...quello che tu hai scritto è un ragionamento...e quando tu sei in ansia,stai male,hai un attacco di panico...riesci a ragionare?
    Per questo abbuffata non è uguale a senso di fame...
    è qualcosa che è svincolato da qualsiasi razionalità,altrimenti non ci sarebbero questi disturbi se ognuno avesse già il rimedio!poi ci sono diverse reazioni,che non hanno a che vedere necessariamente con il cibo,ma possono riguardare anche altre attività svolte in modo compulsivo(lavoro,sport,studio...)per poter 'calmare'apparentemente il disagio interiore.
    si, è vero, intendevo di dividere questo atteggiamento compulsivo in tante attività, cioè scomporlo.. sapevo che mi avrebbero dato 1 risposta così. grazie, vedrò di esprimermi meglio.

Pagina 1 di 2 12 »

Discussioni simili

  1. le abbuffate
    Da EliThePrincess nel forum SOS Disturbi Alimentari
    07-02-11
    76Risposte
  2. Abbuffate preoccupanti
    Da Spitz nel forum SOS Disturbi Alimentari
    11-05-09
    6Risposte
  3. dopo le abbuffate...
    Da Bettina nel forum SOS Disturbi Alimentari
    15-04-08
    7Risposte
  4. tipiche abbuffate
    Da fata nel forum SOS Disturbi Alimentari
    04-09-07
    27Risposte

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •